Navigare Navigazione Vela Nautica Diporto Carteggio - Agapito.it .: Il mare all' orizonte :.  
  Peschereccio 
Login Password Memorizza i tuoi dati: Iscriviti
 

 

Iscritti
 Utenti: 30
Ultimo iscritto : stramontano
Lista iscritti

Foto

Immagini di repertorio
Hong Kong0025.JPG(748)


 
Peschereccio

Natante adibito alla pesca in mare . Alcuni usati fin da tempi antichi (barche a remi o a vela, piroghe, ecc.) vengono tuttora utilizzati in alcune parti del mondo, essenzialmente per la pesca costiera; imbarcazioni a vela (golette, brigantini-golette, ketch, ecc.) sono state largamente impiegate fino ai primi anni del sec. XX e alcune, attrezzate con motore, sono ancora in uso per la pesca d'altura. Lo sviluppo della pesca d'alto mare e, soprattutto, l'industrializzazione di questa, hanno portato alla specializzazione di queste imbarcazioni, in particolare per ciò che riguarda gli impianti di bordo necessari a un buono svolgimento di questa attività. Tra i pescherecci moderni si menzionano: quelli per la pesca mediterranea, piccole navi in legno o in acciaio, molto slanciate, specie verso prora, con cavallino molto pronunciato e notevole coefficiente di finezza, dotate di stive refrigerate, di uno o due radar di navigazione, di radiotelefono, eventuale ecoscandaglio; le navi congelatrici, variabili tra le 500 e le 2000 tonnellate di stazza lorda, destinate alla pesca oceanica operano isolatamente e sono in grado di effettuare a bordo le operazioni di pulizia e surgelamento del pescato; i pescherecci operano in flottiglie attorno alle cosiddette "navi fattoria", alle quali fanno capo per scaricare il prodotto della pesca, per rifornirsi, per ottenere ogni genere di assistenza, compreso lo svago e il riposo dell'equipaggio: anch'essi destinati alla pesca oceanica, di dimensioni più modeste di quelle

delle navi congelatrici, sono dotati di girobussola, pilota automatico, centrali di comando in plancia per la manovra a distanza dei verricelli e bozzelli idraulici per le reti e dell'apparato motore, ecoscandaglio per la scoperta dei banchi di pesci e sistemi per attirarli e agevolarne la cattura. Tutti i pescherecci operano usando reti. Per il futuro si pensa anche a possibili pescherecci sottomarini, all'utilizzazione del sonar per determinare velocità e direzione dei banchi di pesce, mentre si fanno studi e ricerche di biologia marina per individuare le forme di pesca più adatte e redditizie e quindi realizzare navi più idonee al compito indicato.


 
Visitatori
Visitatori Correnti : 5
Membri : 0


Micro Chat

 

 Copyright © 2014 www.agapito.it - All Rights Reserved. 
Best viewed using IE 6.x at 1024*768*32 - Web Desig Daiwa.it
 Versione stampabile