Navigare Navigazione Vela Nautica Diporto Carteggio - Agapito.it .: Il mare all' orizonte :.  
  Ancora 
Login Password Memorizza i tuoi dati: Iscriviti
 

 

Iscritti
 Utenti: 30
Ultimo iscritto : stramontano
Lista iscritti

Foto

Immagini di repertorio
IMG_0286.JPG(1118)


 
Ancora
Dispositivo impiegato per l'ormeggio di navi, imbarcazioni e galleggianti. L'ancora è conformata in modo da fare presa sul fondo e trattenere così il natante a essa
collegato per mezzo di un cavo o di una catena: gettare, calare l'ancora, dar fondo all'ancora, affondarla, ormeggiare; levare, salpare l'ancora, partire; stare sull'ancora, all'ancora, essere ancorato; distendere un'ancora, affondarla in un punto stabilito per mezzo di un'imbarcazione, mettendo quindi in tensione l'ormeggio della nave. Strutturalmente le ancore sono formate da un'asta centrale (fuso) munita a una estremità di un anello (cicala), nel quale è fissato il cavo o la catena, e all'altra di due o più bracci (marre) che formano
un certo angolo con l'asta. Il punto di unione fra marre e asta è detto diamante; poco al di sotto dell'anello si trova, spesso, un'asta (c

eppo) in posizione normale rispetto alle marre, che permette di far poggiare almeno una delle marre verticalmente, allo scopo di far presa sul fondo. Il ceppo, di legno o di ferro, può essere fisso oppure mobile; in questo secondo caso può scorrere lungo il fuso facilitando così lo stivaggio dell'ancora stessa. L'estremità delle marre (patta) è spesso appiattita e termina sempre a punta (unghia); le marre possono essere anche snodate. Le ancore si distinguono generalmente in ancore di posta (o di servizio), ancore di speranza, e ancore per imbarcazioni minori.

Le ancore di posta sono sistemate aprora delle navi in modo che a esse si possa dar fondo celermente; le ancore d

i speranza sono invece disposte in coperta così da poter essere impiegate in caso di necessità. Le ancore per imbarcazioni minori assumono denominazioni diverse (ancorotto, grappino, ancora Danforth, ancora Northill). Un tipo molto diffuso di ancora è quello detto "Ammiragliato" , munito di ceppo mobile. Tipi speciali sono l'ancora a fungo, la cui asta è attaccata

a una specie di cupola metallica; l'ancora galleggiante, usata per tenere la prora al vento quando si è alla cappa con tempo cattivo (è di forma e struttura diverse, spesso realizzata con mezzi di
fortuna); e l'ancoressa.
 
 


 
Visitatori
Visitatori Correnti : 2
Membri : 0


Micro Chat

 

 Copyright © 2014 www.agapito.it - All Rights Reserved. 
Best viewed using IE 6.x at 1024*768*32 - Web Desig Daiwa.it
 Versione stampabile